Torta Jolly | simil pan di spagna

Torta Jolly | simil pan di spagna
Condividi l'articolo

TORTA JOLLY | IDEALE PER INFINITE PREPARAZIONI E ABBINAMENTI

Grazie al suo sapore delicato e neutro la Torta Jolly può essere utilizzata in sostituzione del pan di spagna. Si presta a tantissime preparazioni ed infiniti abbinamenti. Crema pasticcera, zabaione, mascarpone, creme di ogni genere, cioccolato, frutta fresca, panna, bagna al liquore o con succo di frutta, confetture e così via, la lista dei possibili abbinamenti è davvero lunga.

La Torta Jolly è perfetta per le torte stratificate, oppure per realizzare dolci a base di pan di spagna, come ad esempio la Torta Mimosa che ho realizzato proprio lo scorso mese per la festa della donna, clicca qui per leggere la ricetta.

torta jolly

A differenza del pan di spagna, la torta jolly ha il lievito nell’impasto e la sua consistenza non è spugnosa e asciutta, bensì soffice e leggermente umida, elemento che personalmente ricerco quasi sempre nelle torte perchè risultano più cremose.

torta jolly

Ciò che la rende davvero perfetta è anche la versatilità degli ingredienti che si possono utilizzare per prepararla. Scegli tu quale farina utilizzare fra la farina integrale, multicerali, farro integrale, avena, farina di tipo 1 o di tipo 2. Ovviamente in base alla farina che sceglierai il risultato sarà leggermente diverso. Altra cosa a cui devi fare attenzione è il cacao, se decidi di aggiungerlo, ricordati di diminuire la farina nelle stesse quantità. Ad esempio, se la ricetta richiede 50 gr di farina e tu vuoi aggiungere 10 gr di cacao, ricordati di mettere 40 gr di farina e 10 gr di cacao.

torta jolly
torta jolly

A tal proposito ti consiglio di dare un’occhiata anche alla versione cacao e caffè vanigliato che feci sotto natale, ricordo che aveva un profumo pazzesco.

Torta Jolly | simil pan di spagna

Recipe by Delicious Breakfast – Cecilia Mansani
porzioni

6

fette
tempo di preparazione

20

minutes
tempo di cottura

20

minutes
valori nutrizionali per l’intera torta

700 Kcal

Carboidrati 117 gr; Proteine 29 gr; Grassi 11 gr;
macronutrienti per una fetta

117 Kcal

Carboidrati 19,5 gr; Proteine 5 gr; Grassi 2 gr;

I valori nutrizionali sono approssimativi e possono cambiare in base alle marche dei prodotti utilizzati.

Ho utilizzato questa tortiera con cerniera da 16 cm di diametro: https://amzn.to/2xWETcP

Ingredienti

  • Farina integrale 115 gr

  • Fecola di patate 30 gr
    in alternativa maizena oppure farina di riso

  • Miele d’acacia 20 gr
    in alternativa 30 gr di eritritolo o 25 gr di zucchero di canna

  • Uova intere medie 2

  • Albume 30 gr

  • Acqua 100 gr
    in alternativa latte vaccino o vegetale

  • Lievito in polvere per dolci 3 gr

  • Extra facoltativi:
  • Scorza grattugiata di limone o arancia non trattate

  • Estratto di vaniglia, aroma o i semi della bacca

  • Cannella in polvere

Procedimento

  • Iniziare dalla uova, dividere i rossi dai bianchi. Aggiungere i 30 gr di albumi extra agli albumi che abbiamo appena ricavato dalle due uova e montarli a neve ben ferma.
  • A parte sbattere i tuorli con il miele – e la scorza grattugiata del limone se decidi di metterla – fino ad ottenere una consistenza spumosa e bianca. A questo punto, versare a filo l’acqua o il latte con le fruste azionate.
  • Accendere il forno a 180* statico. In una ciotola setacciare gli ingredienti secchi: farina integrale, fecola di patate e lievito. Se vuoi aggiungi anche la cannella in polvere e i semi della bacca di vaniglia.
  • Unire le farine setacciate al composto montato di tuorli, miele e acqua e mescolare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
  • Infine aggiungere anche gli albumi montati a neve mescolando delicatamente con un lecca-pentole, dal basso verso l’alto.
  • Rivestire la tortiera con cerniera da 16 cm di diametro con la carta forno, oppure oliarla. Versare l’impasto ed infornare a 180* statico preriscaldato per 20 – 25 minuti. Consiglio di monitorare la cottura e di fare la prova stecchino prima di sfornarla. In base alla tipologia del forno e alla grandezza dello stampo, i tempi di cottura possono variare. Una volta sfornata lasciarla raffreddare.
  • Servirla e farcirla a proprio piacimento. In foto ho aggiunto come topping il burro di mele.
nu3 italia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Scroll Up