6 Rimedi naturali per sconfiggere la ritenzione idrica + Ricetta.

8 Luglio 2017

6 Rimedi naturali per sconfiggere la ritenzione idrica + Ricetta.

0 Comments  /  Vai diretto alla ricetta

S.O.S – Come sconfiggere la ritenzione in 6 semplici passaggi.

Purtroppo la ritenzione idrica è un disturbo che colpisce moltissime persone, in particolar modo le donne (più del 30% della popolazione italiana come riporta My-PersonalTrainer.it). Le zone più sensibili sono le cosce, i glutei e l’addome. Vediamo quali sono le cause principali e cos’è la ritenzione. Inoltre in base alla mia esperienza, ti lascio 6 semplici consigli naturali che puoi mettere in pratica per sconfiggere la ritenzione.

Le cause che favoriscono la comparsa della ritenzione idrica possono essere molte, tra cui alcune disfunzioni cardiovascolari e/o renali, patologie della vescica e/o del fegato, intolleranze alimentari, genetica e squilibri ormonali. Tuttavia però nella maggior parte dei casi, il fattore scatenante è senza dubbio uno stile di vita sbagliato.

Cosa si intende per uno stile di vita sbagliato?

Avere una scorretta alimentazione ricca di dolci, caffè, alcool, fumo e alimenti confezionati con un elevato contenuto di sale. Non praticare regolarmente sport, sia d’inverno che d’estate lo sport è un elemento fondamentale per tutto l’organismo. Per sconfiggere la ritenzione sono maggiormente indicati tutti gli sport che vanno a migliorare l’elasticità e la tonicità dei tessuti, a incrementare la massa magra e ad aiutare la circolazione (come ad esempio una passeggiata a bassa intensità oppure qualsiasi sport a contatto con l’acqua. Essa impedisce che l’impatto con il terreno provochi microlesioni ai capillari che andrebbero a danneggiare la circolazione. Come succede ad esempio nella corsa, nello spinning o a zumba). 

 

 
Cos’è la ritenzione idrica?

In parole povere, la ritenzione idrica indica che il nostro organismo trattiene liquidi negli spazi interstiziali (quelli tra cellula e cellula). Tale accumulo causa l’edema, ovvero un anomalo rigonfiamento nelle zone colpite. 

Quindi una volta chiarito le cause scatenanti, andiamo a vedere quali sono gli accorgimenti da mettere in pratica per ridurre e sconfiggere la ritenzione.

Come prima cosa, se non l’hai ancora fatto migliora il tuo stile di vita mangiando bene e scegliendo i giusti alimenti. Il cibo è la medicina migliore, cerca di fare più attenzione a cosa metti nel tuo piatto. E un’altra cosa importante è l’attività fisica, non rimandare a Lunedì, inizia da OGGI. 

Se invece conduci già uno stile di vita sano ma la ritenzione non ne vuole proprio sapere di abbandonarti, prova a mettere in pratica questi semplici rimedi. Su di me hanno funzionato, ma voglio ricordarti che ognuno di noi è diverso, fai delle prove e cerca di capire quali sono quelli più efficaci per te. 

 

 

6 RIMEDI NATURALI PER SCONFIGGERE LA RITENZIONE IDRICA.

⇒ Bere almeno 3lt di acqua al giorno. Il nostro organismo ha bisogno di essere idratato, soprattutto nei mesi estivi. L’acqua è un elemento importante che mantiene integre le proprietà elastiche della pelle, mantenendola morbida e liscia.

⇒ Limitare il consumo di sale e di conseguenza tutti gli alimenti confezionati che ne hanno un’elevata quantità. Ci tengo a precisare che il discorso “sale” è molto combattuto, se il tuo coach o nutrizionista non ti fa assumere il sale in corrispondenza alla quantità di acqua, il mio consiglio è quello di salare in base al tuo gusto senza eccedere. L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di non introdurre più di 2 grammi di sodio con la dieta giornaliera. Due grammi di sodio corrispondono a circa 5 grammi di sale da cucina. Nel calcolo del consumo giornaliero di sale va tenuto in considerazione anche il sodio contenuto negli alimenti e nelle bevande. Secondo le stime della Commissione Europea, il sale presente nei cibi industriali o consumati fuori casa è più del 75% mentre quello aggiunto nelle preparazioni domestiche è solo il 10% circa. (Dati riportati dalla Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa – SIIA).

 Mangiare più frutta e verdura ricca di potassio (che aiuta a mantenere un sano equilibrio dei fluidi) e di Vitamina A C. Come ad esempio: agrumi, ananas, kiwi, fragole, mirtilli, lamponi, ribes, ciliegie, banana, uva, fichi, prugne, albicocche, anguria, avocado, cetrioli, barbabietola, asparagi, lattuga, tarassaco, zucchine, patate, cioccolato fondente ecc.. Inoltre anche la frutta secca, le proteine magre e le uova sono degli ottimi alimenti contro la ritenzione idrica. 

⇒ Bere tisane drenanti “fai da te” e/o due-tre tazze al giorno di the verde, oppure in erboristeria si trovano tantissimi drenanti naturali a base di erbe. Io momentaneamente sto utilizzando Diur – Mech della marca “Decottopia”, senza alcool, zuccheri e conservanti. A base di: Equiseto, asparago, betulla, cipresso, gramigna, mais, tarassaco, uva ursina, finocchio, sambuco, karkadè ed anice. Mi sto trovando molto bene, vanno diluiti due misurini in mezzo bicchiere di acqua per 2-3 volte il giorno. L’unica pecca è il sapore poco piacevole, ma per mezzo bicchiere di acqua si può fare. 

⇒ Dormire con un piccolo cuscino sotto i piedi. Questo è uno di quei consigli a cui ogni volta non davo importanza, ma con grande piacere posso dire di essermi ricreduta. E’ un toccasana per chi soffre di circolazione. E’ importante non esagerare con il dislivello, qualche centimetro è sufficiente per agevolare il flusso sanguigno. Al mattino sentirai le gambe molto più leggere.

⇒ Stare 10-20 minuti al giorno con le gambe sollevate. Sdraiati sul letto o per terra (con questo caldo è la scelta migliore) e appoggia le gambe al muro. Oltre ad alleviare lo stress e la tensione, regolarizza il battito cardiaco, riduce il gonfiore alle gambe, alle caviglie e ai piedi. Allevia la stanchezza dei muscoli delle gambe e aiuta a regolarizzare la pressione sanguigna. Per tutti questi motivi ti consiglio anche di farlo ogni volta che alleni le gambe, a fine allenamento dedicaci 10-15 minuti dopo lo stretching. 

 

 


Adesso è il momento di passare all’azione e mettere in pratica questi 6 semplici consigli. Partiamo dall’alimentazione. Oggi ti lascio due ricette ANTI-RITENZIONE create con ingredienti ricchi di potassio, sali minerali e vitamine C ed A. 

Come prima cosa ti lascio l’INFUSO AI MIRTILLI, BASILICO e LIMONE che ho trovato girovagando sul web.

Si prepara in soli 15 minuti, è buono e dissetante.

Inoltre è uno degli ingredienti fondamentali per la prossima ricetta.

 

Per un litro di acqua ti occorre:

  • 3-4 Foglie di basilico fresco
  • Una confezione di mirtilli freschi da 125gr
  • Mezzo limone biologico
  • Un cucchiaio di miele (facoltativo)

Unire un litro di acqua con i mirtilli precedentemente lavati e tagliati a metà, con 3-4 foglie di basilico fresco. Trasferire il tutto sul fuoco a fiamma viva fino a bollore con il coperchio, quindi abbassare la fiamma e lasciar sobbollire per 5 minuti. Spegnere il fuoco e aggiungere il succo di metà limone biologico con un cucchiaio di miele (puoi decidere tu quanto metterne in base ai tuoi gusti). Chiudere con il coperchio e lasciare in infusione per 10 minuti. Successivamente filtrare l’infuso all’interno di una bottiglia e conservarlo in frigorifero.

 

 

Finalmente siamo arrivati alla ricetta da cui è partito l’argomento “come sconfiggere la ritenzioneUna colazione tutta al femminile, particolare e gustosa..

Buona Lettura!

Cous Cous dolce con infuso di mirtilli, basilico e limone con crema di yogurt greco alla cannella.

8 Luglio 2017
: 2
: 15 min
: 5 min
: 20 min
: Facile

By:

Ingredients
  • 60gr di Cous Cous semintegrale
  • 70ml di Infuso ai mirtilli, basilico e limone
  • 150gr di Yogurt greco 0%
  • Cannella q.b
  • Cacao Amaro q.b
  • 10gr di Crema di mandorle pelate
  • Ribes q.b
Directions
  • Step 1 Come prima cosa preparare l’infuso anti-ritenzione ai mirtilli, basilico e limone. Una volta pronto versarlo ancora caldo sopra 60gr di cous cous (precedentemente messo all’interno di un piatto fondo) e chiudere con il coperchio per 5 minuti.
  • Step 2 Successivamente sgranare il cous cous.
  • Step 3 Nel frattempo mescolare un pizzico di cannella allo yogurt greco 0% e lasciare da parte.
  • Step 4 Prendere due piccoli recipienti in vetro e alternare il cous cous con la crema di yogurt alla cannella.
  • Step 5 Concludere con una spolverata di cacao amaro, il ribes e la crema di mandorle pelate.
  • Step 6 Se non viene consumato subito va conservato in frigorifero, coperto con della pellicola trasparente.

 

⇒ LE QUANTITÀ DEGLI INGREDIENTI UTILIZZATI PER LA REALIZZAZIONE DELLA RICETTA SONO BASATE SULLE MIE NECESSITA NUTRIZIONALI.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Scroll Up