PiadaCake – Come si fa? Ecco le linee guida

19 Febbraio 2019

PiadaCake – Come si fa? Ecco le linee guida

0 Comments

Come si fa la PiadaCake?

Ecco le linee guida della colazione che ti cambierà la vita

 

Facile, veloce e super versatile, ogni mattina puoi adattarla alle tue esigenze e voglie, senza rinunciare mai ad un’alimentazione sana e nutriente. Ti sto parlando della mania del momento: la PiadaCake, che negli ultimi mesi è diventata virale su instagram.

Cosa non può mai mancare? Ovviamente – l’inzuppo – caffè, thè, cappuccino o latte vegetale, tu cosa scegli?

 

 → RICETTA BASE ALLA FINE DELL’ARTICOLO ←

 

piadacake

 

 Come si fa? Quanta acqua devo aggiungere? Con che cosa posso sostituire il preparato? Si realizza senza agente lievitante? Queste – e non solo – sono le domande che ricevo ogni giorno. Finalmente oggi mi sono decisa: la PiadaCake entra ufficialmente nelle mie Linee Guida

 

Cosa serve?

La PiadaCake è facilissima da preparare. Ti servirà: una padella antiaderente da 20-22cm di diametro (questo varia in base alla quantità d’impasto); un preparato aromatizzato per pancakes o farina d’avena; la farina di cocco; la farina di riso – facoltativa – ed infine acqua o latte.

 

Che cos’è il preparato per pancakes? 

Il preparato per pancakes è una miscela già pronta a base di farine e agente lievitante. Ne esistono moltissime versioni: vegan, lactose free, a base di sola farina di avena oppure con un mix di farine, con albume in polvere, proteico e non. Insomma la scelta è davvero ampia, personalmente io utilizzo i preparati della Bpr Nutrition che si dividono in due tipologie: Oat Protein Pancakes – a base di sola farina di avena, siero-proteine di latte ultrafiltrate, albume in polvere e agente lievitante – oppure il Multigrain Cooking Mix – realizzato con un mix di farine quali: avena, grano saraceno integrale, orzo, segale integrale e grano tenero integrale + le siero-proteine ultrafiltrate del latte, l’albume in polvere e l’agente lievitante.

Cliccando qui accedi direttamente al sito dove troverai tutte le informazioni necessarie: tabelle nutrizionali, ingredienti e 17 gusti fra cui scegliere. I miei preferiti sono: Cappuccino, Lemon Pie, Nutciok e Gelato alla vaniglia per quanto riguarda l’Oat Protein, mentre per il Multigrain senza dubbio Biscotto Olandese.

 

Puoi acquistarli scontati del 10% inserendo il buono sconto: DELICIOUS10 – prima di procedere con l’acquisto.

www.bprnutrition.it

 

piadacake

 

Non ho il preparato per pancakes, con cosa posso sostituirlo?

Con la farina d’avena istantanea aromatizzata oppure con quella neutra, in entrambi i casi è fondamentale aggiungere l’albume e l’agente lievitante (lievito istantaneo per dolci oppure bicarbonato di sodio + succo di limone). Nel caso in cui si dovesse utilizzare la farina d’avena neutra, consiglio di dolcificare l’impasto con dolcificanti naturali oppure frutta, sia in purea che a fettine sottili da aggiungere in superficie dopo aver versato l’impasto in padella. Per quanto riguarda le farine d’avena istantanee aromatizzate, anche in questo caso mi affido alla Bpr Nutrition. I gusti disponibili sono: vaniglia (la mia preferita), nocciole, biscotto, cioccolato ed infine neutra.

La farina d’avena istantanea ha una resa diversa dalla farina d’avena classica, ma per realizzare la PiadaCake vanno bene entrambe.

 

Puoi acquistarla scontata del 10% inserendo il buono sconto: DELICIOUS10 – prima di procedere con l’acquisto.

www.bprnutrition.it

 

Con cosa posso sostituire la farina di cocco?

Con niente! La farina di cocco, non cocco rapè,  ha una resa diversa da qualsiasi altra farina. Essendo ricca di proteine e fibre assorbe molto liquido quindi, nel caso in cui non si dovesse utilizzare, la quantità dei liquidi sarà minore. 

⇒ Questo ragionamento vale per tutti i dolci con farina di cocco!

 

Puoi acquistarla qui → Farina di cocco biologica scontata del 15% con il codice: DELICIOUS

 

piadacake

 

Che consistenza deve avere?

La consistenza che deve avere l’impasto della PiadaCake cambia in base agli ingredienti che utilizziamo. Liquido – ma non troppo – se si utilizza il preparato; mentre se si sceglie di utilizzare le farine deve essere corposo e cremoso, ne troppo liquido e ne troppo denso. 

Sul mio profilo instagram nelle stories in evidenza trovi il video tutorial.

 

Si può preparare il giorno prima? Come si conserva?

Io consiglio di prepararla sul momento per non perdere la morbidezza. In caso contrario invece, consiglio di conservarla a temperatura ambiente o in frigorifero – se farcita con marmellata, frutta fresca (non cotta) e/o yogurt – avvolta nella pellicola trasparente o nella carta stagnola. 

 

piada pancake

 

Agente lievitante: si o no?

Come spiegato in precedenza, se si utilizza il preparato non occorre aggiungerlo perchè è gia presente all’interno del composto, mentre se si utilizza la farina si. 

Ci sono due possibilità: Lievito istantaneo per dolci oppure mezzo cucchiaino di bicarbonato con il succo di mezzo limone circa. Esattamente lo stesso metodo che si utilizza per fare i pancakes alti e soffici

E’ importante lasciar agire il composto per qualche secondo, dopodichè mescolare bene facendo sparire COMPLETAMENTE la schiuma bianca, altrimenti la PiadaCake risulterà amara.

 

piada cake

 

RICETTA PER UNA PIADACAKE DA 20CM DI DIAMETRO con preparato proteico

 

INGREDIENTI:

  • 40-50 gr di Preparato proteico 
  • 15-20 gr di Farina di riso – o altra farina a scelta
  • 10 gr di Farina di cocco
  • 145-150 ml di Acqua o Latte vegetale

PROCEDIMENTO:

  1. Unire il preparato proteico con la farina di cocco e di riso, aggiungere acqua o latte vegetale e mescolare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo senza grumi.
  2. Riscaldare bene una padella antiaderente a fiamma alta, versare l’impasto, quindi abbassare la fiamma al minimo, chiudere con il coperchio e lasciar cuocere finchè la superficie non si sarà rappresa del tutto. Girare la PiadaCake con un leccapentole in silicone ed ultimare la cottura per un minuto max – sempre con il coperchio -.
  3. Una volta pronta, aggiungere qualsiasi topping si desidera: marmellata, yogurt vegetale, greco o vaccino, ricotta, cioccolata fondente a scaglie, frutta fresca, frutta secca in crema o in guscio ecc.

In foto: Yogurt greco 0% amalgamato con ricotta light e cannella in polvere, gocce di cioccolata fondente, lamponi, mirtilli e crema di nocciole 100%.


RICETTA PER UNA PIADACAKE DA 20CM DI DIAMETRO con farina d’avena classica o istantanea

 

INGREDIENTI: 

  • 40-50 gr di Farina d’avena classica o istantanea aromatizzata
  • 15-20 gr di Farina di riso – o altra farina
  • 10 gr di Farina di cocco 
  • 80-100 ml di Albume
  • Acqua o latte vegetale q.b fino a consistenza cremosa – no liquida
  • Agente lievitante: bicarbonato + limone oppure lievito per dolci

PROCEDIMENTO:

  1.  Unire le tre farine con l’albume, quindi versare a filo l’acqua o il latte fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo senza grumi. Consistenza cremosa – ne troppo liquida e ne troppo densa.
  2. Aggiungere mezzo cucchiaino di bicarbonato e spremerci sopra il succo di mezzo limone circa. Lasciar agire per 15-20 secondi circa, quindi mescolare facendo sparire completamente la schiuma bianca.
  3. Riscaldare bene una padella antiaderente a fiamma alta, versare l’impasto, quindi abbassare la fiamma al minimo, chiudere con il coperchio e lasciar cuocere finchè la superficie non si sarà rappresa del tutto. Girare la PiadaCake con leccapentole in silicone ed ultimare la cottura per un minuto max – sempre con il coperchio -.
  4. Una volta pronta, aggiungere qualsiasi topping si desidera: marmellata, yogurt vegetale, greco o vaccino, ricotta, cioccolata fondente a scaglie, frutta fresca, frutta secca in crema o in guscio ecc.

 

Consiglio di aggiungere scorza grattugiata di limone o arancia insieme alla cannella in polvere, caffè o cacao se si utilizza la farina d’avena neutra. Miele e altri dolcificanti a piacere.

Infine consiglio di aggiungere anche la frutta fresca tagliata a fettine sottili in superficie appena si versa l’impasto nella padella, dopodichè chiudere con il coperchio e proseguire con la cottura.

Le dosi sono soggettive, si possono aumentare o diminuire in base alle proprie esigenze. 

 La farina di riso o di un’altra tipologia: integrale, sorgo, segale, avena, orzo, ecc.. è facoltativa. La Piadacake può essere realizzata anche con sola farina di cocco (oltre al preparato proteico/farina d’avena), ovviamente in questo caso cambierà la quantità dei liquidi. 


piadacake

 

Come puoi vedere è una ricetta molto facile, veloce e versatile. Se hai ancora qualche dubbio sulla realizzazione della PiadaCake ti aspetto sul mio profilo instagram oppure lasciami un commento qua sotto.

Prova mille abbinamenti, assaggia, scatta e condividi con me la tua PiadaCake taggandomi su Instagram, ti aspetto.

Buona PiadaCake!

 

piadacake


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Scroll Up