Da New York alla Toscana.

12 Marzo 2017

Da New York alla Toscana.

0 Comments

BENVENUTI DA C’S BRUNCH..

Diamo il via ad una nuova rubrica.. tutte le domeniche saranno dedicate al BRUNCH con la speranza di riuscire a concretizzare le mille idee che ho in testa lasciandovi la curiosità di provare nuovi abbinamenti e nuove ricette.

Da cosa nasce questa idea?

La domenica per la maggior parte di noi è il giorno di risposo in cui spegniamo la sveglia e ci concediamo qualche ora in più di sonno. Spesso quindi ci ritroviamo a fare colazione più tardi del solito, magari in prossimità del pranzo saltando lo spuntino di metà mattina o addirittura il pranzo stesso, così ho pensato di unire le due cose in un unico pasto conosciuto in tutto il mondo come Brunch. Unire il dolce e il salato mi è sempre piaciuto, mi ricorda molto le classiche colazioni ricche che si fanno in albergo e la cosa mi stuzzica, vediamo come va a finire sono curiosa quanto voi. Premetto che per quanto mi riguarda non lo faccio in sostituzione della colazione e del pranzo come dovrebbe essere, ma in sostituzione della colazione e dello spuntino di metà mattina che solitamente sono abituata a fare.

 

 

Cos’è il brunch? quali sono le sue origini?

Breakfast + Lunch = Brunch! Come abbiamo già detto è la fusione dei due pasti, colazione e pranzo. Negli ultimi anni ha preso piede anche in Italia, nasce negli Stati Uniti ed è la cosa più trendy da fare in compagnia di amici e familiari sia a casa che nei tantissimi locali che l’organizzano. Comprende un mix di pietanze salate e dolci con piatti tipici della colazione continentale, all’inglese e soprattutto della pasticceria americana come ad esempio muffin, cupcakes e pancakes, inoltre troviamo pane, marmellate, frutta, brioche e tanto altro. Non mancano tazze di thè, spremute, caffè, frullati e centrifughe. Invece nella parte del salato spesso troviamo le uova in tutte le sue svariate cotture, frittate veloci, alla coque, sodo, in camicia, strapazzato o al tegamino, inoltre si trovano tartine e salumi, salmone affumicato e aringhe come nelle tipiche colazioni britanniche, ma anche primi piatti leggeri o arrosti super light. Insomma c’è tutto quello che può soddisfare le voglie della colazione e del pranzo accontentando tutti i gusti, un mix perfetto che ci assale dalle 10.30 alle 13.

Inutile dirvi che nei miei piatti non vedrete ne primi ne arrosti (visto che poi pranzo), ma non mancheranno alimenti salati e dolci. Iniziamo subito..


SUNDAY BRUNCH #01

Per questo mio primo Brunch di inizio Marzo, ho deciso di prepararmi un Plumcake alla vaniglia e cannella con frutti rossi e crema di mandorle accompagnato da una bruschetta 100% integrale con spinaci piccanti, uovo barzotto e semi di chia, il tutto accompagnato da una tisana a base di thè e caffè verde con ananas e zenzero, concludendo con un buon caffè espresso.

 

 

PLUMCAKE VANIGLIA E CANNELLA:
  • 40gr di Farina integrale di grano tenero
  • 60ml di Albumi
  • 20ml di Acqua
  • Scorza grattugiata di mezzo limone biologico
  • Abbondante cannella in polvere
  • 5 gocce di Aroma alla vaniglia – MyProtein
  • Mezzo cucchiaino di bicarbonato + succo di limone

Preriscaldare il forno a 180*. Unire la farina integrale con la scorza grattugiata di mezzo limone biologico precedentemente lavato, abbondante cannella, 5 gocce di aroma alla vaniglia e mescolare. Aggiungere 20ml di acqua + 30ml di albumi ed amalgamare con una frusta da cucina fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi. A parte montare a neve ben ferma i restanti 30ml di albumi e successivamente unirli all’impasto mescolando sempre dal basso verso l’alto, facendo attenzione a non smontarli. Infine aggiungere mezzo cucchiaino di bicarbonato con del succo di limone in superficie per farlo attivare, questo composto vi servirà come agente lievitante in sostituzione del lievito. Versare l’impasto all’interno di uno stampo piccolo per plumcake ed infornare a 180* statico per 15 minuti. 

Una volta pronto lasciarlo intiepidire sopra ad una griglia e successivamente tagliarlo a fettine aggiungendo i frutti di bosco e la crema di mandorle pura al 100%.

 

 

BRUSCHETTA CON UOVO BARZOTTO:

Saltare in padella gli spinaci freschi con un poca acqua e del peperoncino. Nel frattempo portare a bollore l’acqua e successivamente aggiungere l’uovo, lasciandolo cuocere a fiamma viva per 5 minuti e 30 secondi, dopodichè spegnere la fiamma e lasciarlo risposare per altri 30 secondi. Toglierlo e passarlo sotto l’acqua fredda per bloccare la cottura. Questo procedimento l’ho trovato in uno dei tantissimi video di Silvia Fascians. 

A questo punto farcire la bruschetta integrale concludendo con un pizzico di Semi di chia.

 

⇒ LE QUANTITÀ DEGLI INGREDIENTI UTILIZZATI PER LA REALIZZAZIONE DELLA RICETTA SONO BASATE SULLE MIE NECESSITA NUTRIZIONALI.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Scroll Up